La preziosità del tempo

Nella moderna vita quotidiana, il valore del tempo è calcolato in base a come impieghiamo le ore della giornata. Quanto più siamo impegnati e attivi tanto più sembra che il tempo sia ben speso. Ai nostri occhi e a quelli della società attuale, per essere considerata produttiva, la giornata deve essere fitta di appuntamenti e impegni. Essere sempre in moto e svolgere anche più compiti contemporaneamente diviene, così, sinonimo di tempo non sprecato e chi è sempre in movimento viene valutato come persona valida. Se non altro…non un “perditempo”!

Ma non in tutte le culture è così, non in tutti i paesi del mondo. Venire a contatto con questa diversità nel gestire e vivere il tempo è una grande possibilità di riflessione per chi, abituato alla velocità del mondo occidentale, si trova in luoghi e con persone che considerano il tempo in maniera diversa. Un tempo non misurato tramite un orologio, un promemoria, una sveglia. Un tempo scandito dalla luce e dalle ombre, dalle maree, dal percorso del sole e della luna nel cielo, dall’abbondanza o dalla scarsità di acqua, dal ritmo di crescita dei frutti, dalla presenza di fiori, animali e stelle dovuto al cambiamento delle stagioni.

E poi c’è il tempo per vivere la propria interiorità, un tempo e uno spazio dedicati a se stessi dove incontrare la propria essenza nel silenzio. Può far star bene, incuriosire o intimorire il silenzio dello stare con se stessi: il tempo si dilata, lo spazio non ha più confini. Può sembrare innaturale l’immobilità e, talvolta, anche risultare scomoda. La calma esteriore può non necessariamente corrispondere a quella interiore. Abituati al movimento, ai suoni e ai rumori, alla luce artificiale, quel tempo e quello spazio di tranquillità e assenza di distrazioni possono risultare ingombranti. È importante pensare di poter essere altrettanto produttivi, validi e attivi in un tempo senza tempo, in uno spazio senza limiti. È un’esperienza profonda sentire se stessi non attraverso i sensi che portano le esperienze dall’esterno all’interno ma attraverso la percezione interiore.

Non sarà mai tempo sprecato quello dedicato a se stessi. Ci sarà soddisfazione nel comprendere che c’è un mondo da scoprire dentro di noi. Tutto ciò che serve è a nostra disposizione, è importante connettersi con esso. Nel tempo e nello spazio del silenzio e dell’armonia, si potrà sempre trovare un rifugio sicuro. Sentendo gratitudine e provando amore verso se stessi, si può essere pronti e preparati a portare benessere anche all’esterno. Il tempo dedicato alla propria crescita personale è ricchezza, è il valore aggiunto alla preziosità del tempo durante il nostro passaggio terreno.

About the author

Emanuela Russo Krauss

Emanuela Russo Krauss, pratica Hatha Yoga dal 1998 con insegnanti certificati Satyananda Yoga Vidya Ashram (Milano). Nel 2008 si forma come istruttrice di Hatha Yoga presso l’Associazione per lo Studio delle Arti e Filosofie Orientali Siddharta di Napoli con iscrizione all’albo Fe.Na.Y. (Federazione Nazionale Yoga). Dal 2011 segue corsi di formazione in materia ayurvedica presso…

More from Emanuela:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2021 - 2024 by Giardino di Mezzo Site by TreeHost WebSolution
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna a negozio