Vai al contenuto
Carbon Tax coem funziona

La carbon Tax spiegata

Come funzionerà la carbon Tax?

Cos’è la Carbon Tax?

La carbon Tax o tassa sul carbonio è una tassa sull’uso di combustibili fossili come petrolio, benzina, diesel, gas, carbone e torba. Qualsiasi cosa emetta CO2 quando viene bruciata. Abbiamo già una tassa sul carbonio riscossa a 20 € per tonnellata di CO2. Raccoglie 400 milioni di euro all’anno ma va direttamente al fondo delle finanze. Aggiunge circa 2,10 euro al costo di un sacco di carbone da 40 kg; 45 centesimi per una balla di bricchetti, e 5,3 centesimi a un litro di gasolio.

Come la carbon Tax può risolvere il cambiamento climatico

Una carbon Tax è una tassa che un governo impone a qualsiasi azienda che brucia combustibili fossili. I più discussi sono il carbone, il petrolio, la benzina e il gas naturale. Quando questi combustibili ricchi di carbonio vengono bruciati, producono gas serra. Questi gas, come l’anidride carbonica e il metano, creano il riscaldamento globale riscaldando l’atmosfera. La conseguente perturbazione climatica provoca condizioni meteorologiche estreme come ondate di calore, inondazioni, bufere di neve e siccità.

Il suo Scopo


Lo scopo di una carbon tax è riflettere il costo reale della combustione del carbonio. Tali costi sono sostenuti da coloro che ne subiscono gli effetti, come i proprietari di case, gli agricoltori e, in ultima analisi, il governo. Le tasse sul carbonio assicurano che le aziende ei consumatori paghino i costi esterni che impongono alla società. È una tassa pigouviana poiché restituisce il costo del riscaldamento globale ai loro produttori.

Come funziona

Per implementare una carbon tax, il governo deve determinare il costo esterno per ogni tonnellata di emissioni di gas serra. Questo è difficile perché scienziati ed economisti devono prima concordare quali ipotesi utilizzare

Un gruppo, l’U.S. Interagency Working Group on Social Costs of Carbon, ha sviluppato una stima di $ 40 per tonnellata. Una tassa che riflette questo costo sociale aumenterebbe i prezzi del gas di 36 centesimi al gallone. Aggiungerebbe $ 0,02 al prezzo di un chilowattora di elettricità

Il prezzo dovrebbe essere molto più alto per evitare che le temperature superino gli 1,5 ° C entro il 2030, secondo un’analisi del New York Times di un rapporto delle Nazioni Unite del 2018.

Un recente rapporto dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico ha rilevato che il prezzo medio del carbonio in 42 grandi economie era di circa $ 35 per tonnellata nel 2018. La differenza di prezzo significa che i governi trovano politicamente difficile addebitare abbastanza tasse per ridurre le emissioni in modo significativo.

Vantaggi

La tassa riduce le emissioni in due modi. In primo luogo, l’aumento del costo dei combustibili a base di carbonio motiverà le aziende a passare all’energia pulita. Questi includono l’energia solare, l’energia eolica e le fonti idroelettriche.

La carbon tax aumenterà anche il prezzo della benzina e dell’elettricità. I consumatori diventeranno quindi più efficienti dal punto di vista energetico, riducendo ulteriormente le emissioni di gas serra.

Le tasse consentono alle industrie di trovare i modi più convenienti per ridurre le emissioni di carbonio. Questa è un’alternativa migliore alle economie di libero mercato rispetto alla regolamentazione del governo.

Per questo motivo, anche le compagnie petrolifere sostengono la tassa. ExxonMobil, Shell e BP hanno tutti chiesto la tassa. Exxon ha persino donato $ 1 milione all’organizzazione no profit che sostiene il suo piano preferito. L’amministratore delegato di BP ha promesso di ridurre le emissioni.

Una tassa sul carbonio stimola anche la crescita economica. Ad esempio, la tassa sul carbonio svedese ha ridotto le sue emissioni del 26% negli ultimi 27 anni. Nello stesso periodo, la sua economia è cresciuta del 78% . Quindi non si può dire che sia una tassa contro l’economia.

Una carbon tax genera entrate sostanziali. Il Congressional Budget Office ha stimato che una tassa sul carbonio a partire da $ 20 per tonnellata e aumentare a $ 34,40 per tonnellata in 10 anni avrebbe potuto aumentare $ 1.2 trilioni. È alla pari con l’importo aumentato da tutte le altre accise.

Con le entrate generata dalla carbon tax si possono finanziare tutte quelle agenzie e organizzazioni che combattono il cambiamento climatico e favoriscono le energie alternative, ogni stato ne ha alcune sul proprio territorio, oppure si può devolvere alle agenzie internazionali.

Svantaggi

Una carbon tax è regressiva. Rendendo i combustibili fossili più costosi, impone un onere più gravoso a chi ha un reddito basso. Pagheranno una percentuale più alta del loro reddito per beni di prima necessità come benzina, elettricità e cibo. Non possono permettersi di passare ai veicoli elettrici.

Per questo motivo, una tassa sul carbonio deve essere introdotta gradualmente per avere successo. Un aumento garantito di un centesimo all’anno delle tasse sulla benzina darebbe ai consumatori il tempo di passare a veicoli più economici. Sapere che i prezzi del gas sarebbero sempre aumentati li aiuterebbe a fare quel cambiamento. Una parte delle entrate raccolte potrebbe andare a famiglie a basso reddito. Ma probabilmente non sarebbe un aumento sufficiente per intaccare in modo significativo le emissioni di CO2.

Per fare ciò, i prezzi di tali fonti dovrebbero aumentare di 44 volte. Il governo dovrebbe utilizzare una tassa sul carbonio insieme ad altre alternative

Raddoppiare il prezzo sarebbe sufficiente per ridurre il consumo di energia del 29%. Se i prezzi del gas fossero $ 5 o $ 6 al gallone, il 29% degli utenti troverebbe alternative. Ma quadruplicare il prezzo non ridurrebbe l’utilizzo del 58%, come si potrebbe immaginare. Lo ridurrebbe solo del 50% . Alcune persone non hanno alternative e altri non rinunciano ai loro veicoli. Si chiama elasticità al prezzo. L’energia è relativamente anelastica.

Emissioni per Paese

Gli Stati Uniti sono stati i maggiori contributori dei gas che stanno riscaldando il pianeta oggi. Tra il 1751 e il 2017, le emissioni di CO2 degli Stati Uniti hanno totalizzato 400 miliardi di tonnellate. Questo è il 25% delle emissioni totali. L’Unione Europea è la prossima, con 353 miliardi di tonnellate, pari al 22%. La Cina è terza, con 200 miliardi di tonnellate, mentre la Russia ha emesso 100 miliardi di tonnellate.

Il metano genera il 9%, il protossido di azoto aggiunge il 5% e i refrigeranti e altre fonti costituiscono il resto

Mentre gli Stati Uniti. e l’UE ha emesso di più nel tempo, la Cina è diventata il più grande emettitore annuale del mondo nel 2006. Gli Stati Uniti sono secondi. Ma gli americani emettono di più per persona. Comprendono il 5% della popolazione mondiale ed emettono il 20% dei suoi gas. È cinque volte di più di un non americano.

Carbon Tax per essere uno strumento efficace


Per essere più efficace, la tassa sul carbonio dovrebbe essere utilizzata insieme ad altre misure. Altre 5 misure sperimentate che possono essere utilizzate sono :

  • Porre fine ai sussidi governativi alle compagnie del carbone, del petrolio e del gas, la loro eliminazione aumenterebbe i prezzi solo del 2% -3% .23
  • Sovvenzionare l’energia eolica, solare e idroelettrica. Hanno ridotto il costo e l’attrattiva di queste alternative, ma occorre fare molto di più. I sussidi hanno aumentato di poco l’utilizzo delle energie alternative, non è abbastanza per fermare il riscaldamento globale.
  • Aumentare gli standard di efficienza energetica. Aumenta gli standard sulle emissioni delle auto. Richiedono servizi pubblici per aumentare il loro utilizzo di energia rinnovabile. Richiedere una migliore efficienza nella costruzione.
  • Costruire più trasporti pubblici. Ridisegnare le città per ridurre la necessità di guidare le auto. Questo è anche uno dei quattro modi migliori per creare posti di lavoro. Uno studio dell’Università del Massachusetts ad Amherst ha rilevato che 1 miliardo di dollari speso per lavori pubblici ha creato 19.975 posti di lavoro. I tagli alle tasse hanno creato 7.300 posti di lavoro per ogni miliardo di dollari di entrate fiscali perse
  • Implementare lo scambio di emissioni di carbonio. Questa politica consente alle aziende di acquistare o vendere quote di produzione di anidride carbonica concesse dal governo. I governi distribuiscono alle aziende un numero finito di “crediti” di CO2. Questa è la parte “tappo”. Le aziende possono emettere solo la quantità di CO2 per cui hanno i crediti. Quelli al di sotto del limite di CO2 possono vendere crediti alle aziende che superano il limite. Questa è la parte “commerciale”. Le industrie, come le utility, sono i maggiori commercianti. Bruciano carbone e altri combustibili fossili che emettono la maggior parte dei gas serra.

Alcuni esempi di dove viene utilizzata la carbon tax nel mondo

La Banca Mondiale riferisce che 40 paesi e 20 comuni utilizzano tasse sul carbonio o scambio di emissioni di carbonio. Ciò copre il 13% delle emissioni globali annue di gas serra.

La Banca Mondiale aggiunge che ci sono un totale di 88 paesi che intendono utilizzare una tassa sul carbonio per raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi. Ciò rappresenta il 56% delle emissioni globali. Inoltre, le iniziative regionali e locali sono 51.

Nel 2019, il Canada ha imposto una tassa nazionale sul carbonio di $ 16 per tonnellata di CO2. Questo aumenterà a $ 39 per tonnellata entro il 2022. La maggior parte delle entrate sarà rimborsata alle persone fisiche sulle loro fatture fiscali. Il Canada si sta riscaldando due volte più velocemente del resto del mondo

Nel 2013, la Gran Bretagna ha imposto una tassa di $ 25 per tonnellata di CO2. Di conseguenza, i servizi pubblici sono passati dal carbone al gas naturale

Le emissioni di gas serra sono scese al livello più basso dal 1890.

Ci sono 10 stati degli Stati Uniti che hanno limitato le emissioni di gas a effetto serra delle centrali elettriche. Richiedono inoltre alle aziende di acquistare permessi di inquinamento negoziabili.

Dati presi dal sito the balance.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna a negozio
    Exit mobile version