Suoni Armonici e Risonanza acustica

Qualsiasi suono noi possiamo udire da un corpo vibrante, non è esistente come fenomeno indipendente, ma è la sintesi di una infinita serie di onde sonore che lo compongono, ovvero gli armonici: questi sono multipli del suono fondamentale. Per fare un esempio, se analizziamo un suono fondamentale la cui frequenza è pari a 131 hertz, gli armonici che lo compongono corrispondono alla frequenza di 131 moltiplicata per uno, due, tre, quattro, cinque, e così via. Man mano che ci si allontana dalla frequenza di base gli armonici crescono in altezza e proporzionalmente la distanza tra essi si accorcia. Prendendo i primi cinque armonici, il primo armonico corrisponde al suono fondamentale; il secondo a questa ma più alta di un’ottava; il terzo alla quinta nota dopo la precedente; il quarto alla quarta nota; il quinto alla terza nota. Nel caso preso ad esempio, 131 hertz corrisponde ad un do, e i suoi primi cinque armonici saranno rispettivamente il do stesso, un do all’ottava sopra, un sol, un do più alto di un’ottava rispetto al precedente e un mi. Continuando l’analisi con gli altri armonici troveremmo tutte le note fino a superare la nostra stessa notazione sconfinando in ambito microtonale. Un aspetto […]

Read More…

Alzando il velo di māyā nelle relazioni interpersonali

Alzando il velo di māyā nelle relazioni interpersonali: esiste un confine tra l’attirare un qualcosa inconsciamente e la proiezione da parte di terze persone senza una nostra responsabilità nascosta? Detto in parole semplici, quando succede un qualcosa di spiacevole, per esempio, per la quale cosa si diviene oggetto di un’accusa immeritata, di un problema non da noi causato o altro, quel qualcosa è prodotto/attirato dal nostro inconscio, magari in un meccanismo autopunitivo, o proviene solo da fuori, da chi, essendo irrisolto, ce lo proietta addosso senza alcuna colpa da parte nostra? Ebbene esiste una prova infallibile per scorgere il confine sottile che separa i due casi, e alzare il velo di māyā. Quando si pratica la meditazione, e si libera la mente dal superfluo, essa diviene sempre più lucida, è dunque facile che le persone, “specchiandosi” in essa, proiettino contenuti estranei al meditante provenienti, invece, da loro medesimi. Ciò avviene a causa della forza titanica posseduta da una coscienza raffinata dal silenzio. Non a caso l’arte meditativa nello zen è detta: “mirror mind”, mente specchio, avente perciò la caratteristica di riflettere i fenomeni non identificandosi con essi. Quale è allora il confine tra essere oggetto di proiezione ed attarre queste […]

Read More…

Rasa, luce e suono.

La definizione che Abhinavagupta dà di śānta rasa richiama le caratteristiche della vibrazione nelle sue forme di luce e suono. Quello che accade tra i colori e il bianco pare infatti essere una valida metafora, anzi, un parallelismo luminoso, delle relazioni tra gli apparentemente molti rasa e l’unico śānta. La newtoniana teoria dei colori ci ha mostrato diversi secoli addietro, attraverso il noto esperimento del prisma, come la sintesi additiva dei colori presenti nello spettro visibile dia il bianco, e come la sua rifrazione generi appunto lo spettro dei colori visibili. Non si può negare che un rosso sia rosso; ma non possiamo dire al tempo stesso che esso sia preesistente nella forma di rosso, giacché questi non può esistere indipendentemente dal bianco di cui è una delle componenti, e il bianco è sua volta la sintesi del rosso e tutti gli altri colori dello spettro. Allo stesso modo i vari rasa, che appaiono essere così chiaramente distinguibili tra loro da lasciar intendere che siano preesistenti autonomamente, non essendo in alcun modo separabili da ciò che li sperimenta, e al tempo stesso provenendo dalla coscienza dell’artista che li ha veicolati, non possono essere considerati come indipendenti nella loro molteplicità apparente, […]

Read More…

Alzando il velo di māyā nelle relazioni interpersonali

By Luca Rudra Vincenzini on Sab 23 Lug in Ecospiritualità

Alzando il velo di māyā nelle relazioni interpersonali: esiste un confine tra l'attirare un qualcosa inconsciamente e la proiezione da parte di terze ...

Read more

Epifania Radici e significati di una festa antica

By Elisabetta Liguori on Mer 5 Gen in Ecospiritualità

Il termine Epifania proviene dal greco theos ( dio ) phainein (manifesto) : divinità manifesta. Per questo nel Cristianesimo l' epifania rappresenta l...

Read more

Il riverbero dell’anima (Rāga) – il violino di Anupriya Deotale nella musica indiana

By Anupriya Deotale on Ven 10 Dic in Ecospiritualità

Ѐ risaputo che il violino è uno degli strumenti più conosciuti, usati ed ascoltati al mondo. È stato inizialmente usato ed apprezzato nel suo luogo di...

Read more

Il Frullamento dell’oceano di latte

By Luca Rudra Vincenzini on Ven 19 Nov in Ecospiritualità

Il Frullamento dell’oceano di latte o anche chiamato Zangolatura dell’Oceano di Latte(samudramanthāna o sāgaramanthāna o kṣīrasāgara), è uno dei miti ...

Read more

Il suono, la vibrazione, la Coscienza : la natura del suono – Parte 4

By Ysmail on Ven 12 Nov in Ecospiritualità

Āhata / Anāhata: manifesto e non manifesto Abbiamo visto nella parte precedente la meccanica del suono e come funziona a livello fisico. Ora approfond...

Read more

Il suono, la vibrazione, la Coscienza : AUM (AUṀ) – Parte 3

By Ysmail on Ven 5 Nov in Ecospiritualità

AUM : Onde sonore, frequenze e meditazione Facilmente possiamo riscontrare aspetti comuni tra l’attività elettromagnetica del cervello e le onde sonor...

Read more

Trascendere l’Io

By Luca Rudra Vincenzini on Ven 29 Ott in Ecospiritualità

La funzione trascendente e l'Io in un approccio di filosofia non duale. Prima di parlare di trascendere l'Io è bene conoscerlo, vediamo come. L'Io è c...

Read more

Il suono, la vibrazione, la Coscienza : Le Onde Cerebrali – Parte 2

By Ysmail on Gio 21 Ott in Ecospiritualità

L’antica conoscenza delle Upaniṣad sugli stati di coscienza A, U, Ṁ e turīya, trova più di una conferma nelle neuroscienze, nella fattispecie delle on...

Read more

La meditazione a livello neuroscientifico

By Luca Rudra Vincenzini on Sab 2 Ott in Ecospiritualità

La meditazione a livello neuroscientifico è identificata come un rallentamento delle Onde Cerebrali al quale si accede in modalità cosciente, senza du...

Read more

La triade della conoscenza

By Luca Rudra Vincenzini on Ven 24 Set in Ecospiritualità

La triade della conoscenza: soggetto (ahantā o pramatṛ), azione (karman) o conoscenza certa (pramā) e oggetto (idantā o prameya). L'atto di conoscere,...

Read more
Copyright © 2021 - 2022 by Giardino di Mezzo Site by TreeHost WebSolution
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna a negozio